L’AGENZIA REGIONALE ARLAB COORDINATRICE DEL PROGETTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA “MEDICI” (POTENZIAMENTO DELLE AZIONI DI INCLUSIONE SOCIALE)

Si avvia ufficialmente oggi “Medici”, il progetto della Commissione Europea per la mappatura dei migliori interventi che, nei 28 Paesi dell’Unione, si sono sviluppati per favorire l’inclusione sociale e l’avviamento al lavoro.

Il progetto, della durata di due anni, è ufficialmente coordinato dall’Agenzia Regionale ARLAB – Lavoro e Apprendimento Basilicata, che sarà il referente unico presso la Commissione Europea, in virtù dei suoi interventi già avviati in questo campo e per la rete di partenariati che ha saputo costruire nel tempo.

Compito di ARLAB sarà quello di coordinare e dirigere il lavoro degli altri sei partner dell’iniziativa (prevalentemente istituti di ricerca e università), provenienti da Italia, Spagna, Inghilterra, Grecia e Portogallo.

Attraverso “Medici” si metterà a disposizione dei cittadini, degli Enti Pubblici e delle Associazioni del terzo settore una banca dati digitale, in cui sono raccolte tutte le informazioni relative ai progetti che meglio hanno saputo utilizzare Internet e le nuove tecnologie per combattere la disoccupazione e aumentare la coesione sociale. In questo modo, si selezioneranno le idee migliori, che potranno essere facilmente utilizzate per l’avvio di progetti futuri, e si metteranno in contatto tra di loro tutti coloro che, a livello locale, regionale o nazionale già si impegnano sui temi del lavoro e dell’inclusione, che potranno attingere a questo materiale per sviluppare insieme nuove e sempre più efficaci progettualità.

La Commissione Europea, dal canto suo, attraverso Medici avrà un quadro completo degli interventi che, negli ultimi, si sono svolti a favore delle politiche del lavoro, corredato di indicatori oggettivi per valutarne la portata e i risultati: in questo modo, potrà programmare meglio gli interventi futuri, evitando duplicazioni o sprechi.

In qualità di coordinatrice ufficiale, l’Agenzia Regionale ARLAB, tramite il suo Direttore Antonio Fiore, ha per questo partecipato ad una missione istituzionale di due giorni a Bruxelles, che si è conclusa ieri. Durante la missione, ARLAB ha incontrato ufficialmente tutti i partner di “Medici”, definendo con loro un piano generale di lavoro che hai poi presentato alle Istituzioni Europee.

«Il ruolo di capofila del progetto che la Commissione Europea ha affidato ad ARLAB è un riconoscimento del lavoro che, in questi anni, l’Agenzia Regionale ha svolto per i cittadini della Basilicata, ponendo al centro dell’attenzione i temi del lavoro e tessendo con pazienza una rete di contatti con le altre Agenzie Regionali per lo scambio di buone pratiche. E’ un lavoro che investe l’Agenzia di grandi responsabilità, ma per noi è un ulteriore stimolo ad andare avanti e a costruire servizi sempre più vicini ai cittadini lucani».

Per quest’iniziativa, prima nel suo genere, la Commissione ha stanziato 745.133 euro, che coprono anche le spese relative all’organizzazione di incontri con i cittadini e il Terzo Settore che verranno organizzati, nel corso dei due anni di lavori, in tutti i Paesi partner. Il primo appuntamento è fissato a Madrid per la fine di giugno del 2019; Matera, invece, ospiterà l’incontro di giugno 2020: si tratterà della più completa manifestazione sul tema, prima della cerimonia ufficiale di chiusura di “Medici” prevista a Bruxelles per la fine del 2020.

 

Agenzia ARLAB firma 7 Accordi e Protocolli d’Intesa
Dal 5 al 17 Dicembre sono stati siglati sette Accordi e Protocolli di Intesa da parte della Agenzia ARLAB  ( Agenzia Regionale Lavoro Basilicata ) , con Attori protagonisti dello Sviluppo Locale  i quali si occupano a diverso titolo di rappresentare istanze di natura datoriale , sociale, dell’Istruzione e Formazione  nella nostra Regione successivamente riportati: 
 
. Mediospes , cooperativa sociale, la quale si occupa di assistenza nella  gestione di servizi di assistenza sociale e sanitaria oltre che di immigrati, con la gestione di Sprar.
 
 Rete Turismo Italia Jonica, rete mista pubblico privata , formata da numerose amministrazioni pubbliche e operatori economici del settore turistico della fascia jonica della Basilicata, Calabria e Puglia.
   
. Informagiovani Basilicata,  si occupa di sostenere la rete dei Servizi di Informazione e Consulenza a favore dei Giovani, anche attraverso l’apertura di sportelli.
 
. Fondazione ITS ” Istituto tecnico Superiore per l’Efficienza Energetica “, in qualità di Scuola Superiore in Tecnologia Applicata.
 
. Confindustria Basilicata, Associazione Imprenditoriale della Basilicata, rappresentante del Sistema Imprenditoriale.
 
 . Confapi Matera , associazione delle Piccole e Medie Imprese della Provincia di Matera.
 
In questa fase importante, L’ Agenzia ARLAB, nell’ottica della sua Mission Istituzionale ,mira alla  creazione e/o  rafforzamento di logiche di Rete, per così meglio delineare il ruolo  dei Servizi Pubblici per l’Impiego , e delle strutture private, operanti in tal senso.
A tal fine l’Agenzia ha presentato alla Regione un” Piano di Rafforzamento dei Servizi per il Lavoro e delle misure di Politica Attiva “, seguendo anche le indicazioni del Ministero del Lavoro e, allargando l’orizzonte ai modelIi ed alle  esperienze dei Servizi per l’Impiego Europei,  rivedendo anche i rapporti tra pubblico e privato.
Tutto ciò diventa importante , alfine di seguire le indicazioni della Convenzione n. 181/\997 dell’ OIL, , sulla gratuità dei servizi di Placement per i Disoccupati, rispondendo all'” ETICA IMPOSTA DALLE TRANSIZiONI”, partendo dalle persone come “Asset strategico al cambiamento”.

 

 
DR. Antonio FIORE
Direttore Generale ARLAB – Regione Basilicata
 
LAB: Progetto Alternanza Scuola Lavoro con il Liceo P.P. Pasolini

L’Agenzia Regionale LAB e il Liceo Scientifico Pier Paolo Pasolini di Potenza, hanno stipulato una convenzione in base alla quale l’Agenzia ospiterà alcuni studenti per il progetto di Alternanza Scuola-lavoro presso la struttura dello Sportello Integrato Polivalente  di Laurenzana che eroga servizi per l’impiego.

La convenzione prevede un percorso formativo progettato, elaborato e verificato congiuntamente da un tutor appartenente all’Istituzione scolastica e da un altro dell’Agenzia Lab.

Il percorso, organizzato sia in ore di formazione che ore di attività pratica, vedrà il coinvolgimento degli studenti nel lavoro d’ufficio, imparando a gestire autonomamente le mansioni più significative in materia di ricerca del lavoro(accoglienza, colloqui di primo orientamento, utilizzo della rete Internet con particolare riferimento ai siti web dedicati alla domanda/offerta di lavoro).

Con la firma della convenzione si vuole cogliere l’opportunità di questo nuovo strumento previsto dal MIUR per le classi degli Istituti Superiore, affinchè gli studenti possano entrare in contatto con realtà lavorative esistenti favorendo in particolare la conoscenza ed il funzionamento delle Pubbliche Amministrazioni.

 

 

 

Antonio Fiore

Direttore Generale LAB

LAB: Proposta Piano di rafforzamento CPI in Basilicata

SCARICA la Proposta Piano di Rafforzamento Centri per l’Impiego in Basilicata


Una proposta di “PIANO DI RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI PER L’IMPIEGO E DELLE MISURE DI POLITICA ATTIVA DELLA REGIONE BASILICATA” elaborata dall’Agenzia Regionale per il Lavoro LAB.

Tale atto di indirizzo in materia di Politiche Attive del lavoro, condiviso con le Istituzioni e richiesto dalle organizzazioni sindacali, datoriali e dei lavoratori, è conforme alle linee guida nazionali discusse in sede di Conferenza Unificata Stato-Regioni e con il  Ministero del Lavoro. Le iniziative previste all’interno del Piano, sono  finalizzate al rilancio dei Centri per l’Impiego riconosciuti come “infrastrutture primarie del mercato del lavoro”.

Il processo di riorganizzazione  è chiamato a superare i differenti sistemi organizzativi e di programmazione delle attività, esito della passata organizzazione provinciale dei servizi Pubblici per il Lavoro, al fine di favorire l’integrazione tra i diversi attori del Mercato del Lavoro anche in relazione all’impegno aggiuntivo che sarà richiesto ai Servizi per l’Impiego con l’introduzione del Reddito di Cittadinanza.

Al fine di integrare i modelli di gestione ed erogazione delle politiche attive del lavoro e uniformare gli strumenti sull’intero territorio regionale, il processo di riorganizzazione investe direttamente la mission dell’Agenzia che, in qualità di componente tecnico del sistema regionale per l’attuazione delle politiche di orientamento, istruzione, formazione e lavoro – potrà utilizzare le proprie risorse umane direttamente nelle aree e nei servizi per l’impiego: l’orientamento di base e specialistico, il tutoraggio, l’inclusione sociale, la formazione e l’incrocio della domanda/Offerta di lavoro in Basilicata.

Il fattore tempo rappresenta un elemento fondamentale, occorre individuare modalità fluide per l’inserimento del personale nei Centri, assicurando nei territori un valido supporto professionale, anche avvalendosi della Funzione Pubblica, con l’esigenza di procedure innovative e di una profonda modernizzazione tecnologica delle strutture.

L’obiettivo è il costante miglioramento dei servizi, rivolti alla popolazione ed alle imprese del territorio, che passa attraverso la definizione di fasi propedeutiche,  come il rafforzamento ed il potenziamento degli organici, delle competenze e dei ruoli professionali degli operatori, l’implementazione di sistemi informativi e assicurando l’erogazione di servizi omogenei e coordinati su tutto il territorio.

Un passaggio fondamentale nelle Politiche Attive del Lavoro per la Regione Basilicata che celermente ha dato avvio al processo previsto.

Firmato Protocollo d’Intesa LAB – ASPAL

Per agevolare azioni comuni a supporto delle Politiche per l’Occupazione e per lo sviluppo dell’occupabilità delle persone nei rispettivi territori, è stato firmato un Protocollo d’Intesa tra il Direttore Generale dell’Agenzia Lavoro e Apprendimento Basilicata (LAB), Antonio Fiore e Massimo Temussi D.G. dell’Agenzia Sarda per le Politiche attive del Lavoro (ASPAL).

Sono previste proposte operative a breve  e “best practices” su attività comuni.

Agenzia regionale LAB al Meeting di Rimini 2018

L’Agenzia regionale LAB ha condiviso con altre Agenzie regionali del lavoro uno spazio espositivo  partecipando alla XXXIX edizione del Meeting per l’Amicizia fra i Popoli – che si è tenuto a Rimini dal 19 al 25 agosto 2018 – e che per questa 39esima edizione ha avuto come titolo “Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”.

Un grande evento internazionale che da sempre mette in primo piano la conoscenza e l’incontro dell’uomo con culture, religioni ed esperienze differenti che, proprio durante il Meeting, trovano il loro punto di confronto e condivisione.

Alla presenza espositiva delle Agenzie regionali del lavoro, ospitate nell’Area MeshArea incentrata soprattutto sulle tematiche “Giovani e lavoro. Futuro e opportunità”, si sono accompagnati occasioni di incontro e dibattito sui temi delle politiche attive, articolati in eventi di carattere istituzionale e seminari di approfondimento.

La partecipazione congiunta degli attori delle Agenzie regionali del Lavoro ha reso possibile la costruzione di una rete per una futura collaborazione tra i diversi livelli istituzionali, finalizzata allo scambio di buone pratiche e alla candidatura congiunta di proposte progettuali: una nuova formula che iniziata al recente evento nazionale Eures tenuto Matera – ove è stato siglato un Accordo operativo tra le Agenzie regionali di Emilia Romagna, Piemonte e Veneto – è proseguita proprio al meeting di Rimini.

Nel corso della manifestazione – dichiara il direttore A. Fiore dell’Agenzia regionale Lab – sono state approfondite le tematiche più importanti che caratterizzano l’attuale scenario delle politiche del lavoro: l’importanza dei servizi per il lavoro, la necessità di potenziare il ruolo dei sistemi informativi e di misurare le performance, il ruolo strategico di tutti gli attori della rete, l’esigenza di rendere efficaci i livelli essenziali delle prestazioni (LEP), rimarcando la necessità di riorganizzare, potenziare e sperimentare modelli di gestione ed erogazione delle politiche attive del lavoro in maniera da  uniformare gli strumenti sull’intero territorio nazionale.

Particolare importanza ha caratterizzato il seminario di presentazione del “Piano di rafforzamento dei servizi e delle misure di politica attiva del lavoro”, costituito da una governance multilivello, con l’attuazione affidata alle Regioni e il coordinamento di ANPAL, allo scopo di rafforzare e rendere più efficaci le politiche attive del lavoro attraverso azioni di sistema e progetti trasversali, anche di tipo sperimentale e innovativo.

Il seminario si è arricchito anche delle testimonianze di attuazione nel territorio del Piano con l’intervento dei relatori Alessandro Lepidini di ANPAL,  Antonio Fiore Direttore Agenzia Regione Basilicata (LAB), Massimo Temussi Regione Sardegna (ASPAL), Tiziano Barone Regione Veneto (VenetoLavoro). 

L’agenzia regionale LAB ha concordato l’avvio di percorsi comuni con gli uffici del lavoro e l’Assessore al lavoro e alla formazione della Regione Marche ed ha condiviso i contenuti di una Convenzione operativa con l’Agenzia regionale del Lavoro della Sardegna (ASPAL) al fine di attivare forme di collaborazione e costruire un’offerta completa sulle opportunità e sui servizi da erogare ai cittadini della Basilicata.