LAB firmata la Convenzione con il Consorzio Mediterraneo

E’ stata firmata questa mattina a Matera dal Presidente del Consorzio Mediterraneo Nicola Caruso e il Direttore Generale dell’Agenzia Regionale  LAB Antonio Fiore, lo schema di convenzione per una valida e fattiva collaborazione al fine di generare e sostenere processi di sviluppo attraverso la partecipazione di enti pubblici come l’Agenzia Regionale per Lavoro.

Il testo sottoscritto in particolare, diventa punto di riferimento per la creazione e diffusione della conoscenza attraverso la valorizzazione e il marketing territoriale, servizi  alle imprese nel settore turistico finalizzati alla creazione di network, promozione e commercializzazione e formazione di risorse.

Si tratta di un importante accordo, senza alcun onere, che permetterà di sfruttare al meglio le risorse comuni, e che potenzierà al massimo un dialogo che produca programmi di formazione e di sviluppo in settori di reciproco interesse.

 

A Matera la riunione annuale di EURES, la rete per la mobilità professionale in Europa

Inizia oggi, fino a venerdì 13 luglio, la riunione annuale della Rete Eures Italia.

EURES – European Employment Services è la rete europea dei servizi per l’impiego coordinata dalla Commissione europea che punta a migliorare l’occupazione attraverso una maggiore mobilità dei lavoratori. Coinvolge i Centri pubblici per l’impiego, i sindacati, le organizzazioni datoriali, altre istituzioni pubbliche locali e nazionali e fornisce servizi di informazione, consulenza, orientamento e reclutamento a chi cerca o offre lavoro in Europa e ai cittadini che intendono trasferirsi in un altro Paese per un’esperienza di lavoro o di formazione sul lavoro.

I Paesi che aderiscono alla rete sono 32: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Norvegia, Svizzera.

I servizi sono gratuiti e accessibili tramite il portale EURES e con la guida di oltre 1000 consulenti presenti nei diversi Paesi.

Nell’ambito degli eventi annuali che la rete organizza per fare il punto della situazione e sulle nuove direttrici di sviluppo, quest’anno la riunione si sta tenendo a Matera, in collaborazione con l’Agenzia per il Lavoro ed Apprendimento – LAB della Regione Basilicata; alla riunione partecipano anche gli Eures Advicer delle varie regioni italiane, i vertici dell’Ufficio di Coordinamento Nazionale Eures e dell’ANPAL, esperti nazionali ed europei.

Qui l’agenda dei lavori

Eures_Agenda_lavori
Evento 13 luglio: “Il lavoro che cambia: le professioni del futuro”

Si terrà venerdì 13 luglio a Matera, presso Palazzo Viceconte (Piazza Duomo/via San Potito, 7), l’evento nazionale  “Il Lavoro che cambia: le professioni del futuro” (inizio a partire dalle ore 15:00).

Questo il programma dell’evento:

L’evento è stato organizzato dall’Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento in Basilicata – LAB, per creare un tavolo di confronto tra i più autorevoli esperti italiani ed europei sulle politiche del lavoro. All’evento interverranno, tra gli altri, i Direttori delle Agenzie Regionali per il Lavoro della Regione Emilia Romagna e della Regione Veneto, dirigenti di ENEA e della Fondazione Gazzetta Amministrativa, rappresentanti dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro – ANPAL e la responsabile nazionale di EURES, rete europea per la mobilità internazionale dei lavoratori che opera in 32 Paesi. Obiettivo dell’evento è creare un tavolo tecnico in cui confrontarsi sugli scenari del mercato del lavoro del futuro.

L’evento sul lavoro che cambia si tiene a chiusura della Riunione Annuale delle Rete Eures Italiana: ≪E’ stato accolto l’invito che LAB, Agenzia per il lavoro della Regione Basilicata, ha rivolto al Coordinamento Nazionale EURES l’anno scorso – ha spiegato il direttore generale Antonio Fiore – in occasione dell’evento organizzato da Regione Basilicata, LAB e Zentrale Auslands und Fachvermittlung (ZAV), il Servizio di Collocamento Internazionale della Germania, per la selezione di giovani professionalità da assumere in strutture sanitarie tedesche. Considerato il grande successo dell’iniziativa, EURES è stata ben felice di continuare la collaborazione avviata con LAB: per questo, il coordinamento nazionale ha scelto Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, come sede della Riunione Annuale della Rete Eures Italiana≫.
L’incontro è stato anche occasione per presentare alcuni risultati legati all’attività dell’Agenzia Regionale.

 

Presentazione Evento nazionale “Il lavoro che cambia: le professioni del futuro”

Presentazione Evento nazionale
“Il lavoro che cambia: le professioni del futuro”

Matera, Palazzo Viceconte
13 luglio 2018 – ore 15:00

presentazione_LAB_matera_2018

 


Potenza, 29 giugno 2018. E’ stato presentato oggi, presso il Consiglio Regionale della Basilicata, l’evento nazionale “Il Lavoro che cambia: le professioni del futuro”, che si terrà a Palazzo Viceconte a Matera il 13 luglio prossimo, a partire dalle ore 15,00.
L’evento è stato organizzato dall’Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento in Basilicata – LAB, per creare un tavolo di confronto tra i più autorevoli esperti italiani ed europei sulle politiche del lavoro. All’evento interverranno, tra gli altri, i Direttori delle Agenzie Regionali per il Lavoro della Regione Emilia Romagna e della Regione Veneto, dirigenti di ENEA e della Fondazione Gazzetta Amministrativa, rappresentanti dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro – ANPAL e la responsabile nazionale di EURES, rete europea per la mobilità internazionale dei lavoratori che opera in 32 Paesi. Obiettivo dell’evento è creare un tavolo tecnico in cui confrontarsi sugli scenari del mercato del lavoro del futuro.

L’evento sul lavoro che cambia si tiene a chiusura della Riunione Annuale delle Rete Eures Italiana: ≪E’ stato accolto l’invito che LAB, Agenzia per il lavoro della Regione Basilicata, ha rivolto al Coordinamento Nazionale EURES l’anno scorso – ha spiegato il direttore generale Antonio Fiore – in occasione dell’evento organizzato da Regione Basilicata, LAB e Zentrale Auslands und Fachvermittlung (ZAV), il Servizio di Collocamento Internazionale della Germania, per la selezione di giovani professionalità da assumere in strutture sanitarie tedesche. Considerato il grande successo dell’iniziativa, EURES è stata ben felice di continuare la collaborazione avviata con LAB: per questo, il coordinamento nazionale ha scelto Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, come sede della Riunione Annuale della Rete Eures Italiana≫.
L’incontro è stato anche occasione per presentare alcuni risultati legati all’attività dell’Agenzia Regionale.

 

 

Seminario “Modelli e strumenti per migliorare i sistemi regionali di orientamento”

L’agenzia Regionale LAB promuove ed organizza, di concerto con il Centro Studi Pluriversum, presso la Direzione generale di Potenza – Giovedì 5 luglio 2018, ore 9:00 – 13.00 -, il Seminario dal titolo  “Modelli e strumenti per migliorare i sistemi regionali di orientamento”.

“L’orientamento è uno degli asset fondamentali per la qualità dei sistemi di istruzione e formazione e per le politiche attive per il lavoro. L’orientamento permette infatti di facilitare le scelte professionali delle nuove generazioni, di favorire le transizioni dalla scuola al lavoro, di accompagnare le persone nello sviluppo dei propri progetti professionali e imprenditoriali” (http://www.sorprendo.it/orientare-professioni/eventi/278-seminariopotenzalab)

La Regione Basilicata nel Piano Triennale approvato recentemente (DGR 428 del 17 maggio 2018), programma la “messa in campo  delle azioni necessarie alla costituzione di un organico Sistema regionale di orientamento, mediante uno specifico sistema di governance, partecipato dai soggetti pubblici (e fra questi la LAB in qualità di operatore integrativo di sistema) e privati…capace di favorire il raccordo di Piani e Programmi dedicati all’orientamento, l’integrazione a livello territoriale dei servizi, l’acquisizione e la diffusione di competenze orientative. Obiettivo fondamentale, pertanto, è lo sviluppo di azioni volte all’integrazione fra il sistema dell’istruzione e della formazione professionale con le realtà economico sociali al fine di consolidare e rafforzare le reti già esistenti”

Il Seminario approfondirà tali tematiche e presenterà alcuni Modelli e strumenti utili a migliorare i Sistemi regionali di orientamento, attraverso la valutazione dell’impatto delle politiche e delle azioni messe in atto.

Potenza, 29 giugno 2018


 

Conferenza Stampa sull’evento nazionale LAB – “Il lavoro che cambia: le professioni del futuro” –

Venerdì 29 giugno alle ore 11 nella Sala 3 del Consiglio Regionale in Via Anzio, si terrà la presentazione alla stampa dell’evento nazionale LAB (Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento in Basilicata) che avrà luogo a Matera il prossimo 13 luglio sul tema “Il lavoro che cambia: le professioni del futuro”.
All’iniziativa parteciperanno rappresentanti Istituzionali ed esperti del settore offrendo spunti ed esperienze sull’attuale scenario del Mercato del Lavoro e una bussola di orientamento per affrontare il futuro.

AVVISO CHIUSURA UFFICI LAB E CPI COMUNE DI MATERA

 

AVVISO CHIUSURA UFFICI

In occasione della Festa Patronale della Madonna della Bruna, gli uffici dell’Agenzia LAB e Centri per l’Impiego del comune di Matera –  rimaranno CHIUSI lunedì 2 luglio.

 

 


PRIMA RIUNIONE OGGI DEL TAVOLO DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ

http://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?otype=1012&id=3043613&value=regione

Articolo pubblicato sul sito Regione Basilicata

Si è insediato ufficialmente questa mattina, nella sala Sinni di viale Verrastro a Potenza, il tavolo regionale della rete della protezione e inclusione sociale, costituito qualche giorno fa con delibera di giunta su proposta dell’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli, d’intesa con l’assessore alle Politiche della Persona, Flavia Franconi. L’operatività del Tavolo di contrasto alla Povertà fa seguito al relativo protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso aprile tra Regione Basilicata, comuni capofila ambiti territoriali sociali, direzione generale Inps, ufficio statistico regionale, Anci Basilicata e Agenzia regionale lavoro apprendimento Basilicata. 

“Compito del tavolo – ha spiegato Cifarelli – è quello di predisporre il Piano regionale di contrasto alla Povertà, sulla scorta delle indicazioni presenti nel Piano nazionale. In tale ottica la nostra proposta di piano ha macro obiettivi ben precisi, a cui aggiungere in sede di confronto con gli altri partner indicatori dettagliati che ci consentano di dare risposte concrete a chi vive condizioni di disagio”. 

“Tra le priorità del piano- ha aggiunto- vi è sicuramente quella di integrare il Rei, Reddito di inclusione, con la misura regionale del reddito minimo di inserimento, per ampliare la base dei soggetti a cui fornire un sostegno al reddito. Vi è poi la necessità di strutturare i punti unici di accesso, uno per ogni comune, deputati alla presa in carico dei bisogni ed all’individuazione della platea dei beneficiari, a cui offrire servizi anche innovativi, come ad esempio i progetti relativi alle politiche attive per il lavoro da mettere in campo attraverso i nostri Centri per l’impiego. 

Durante la riunione odierna si è inoltre costituito il partenariato sociale, che dovrà collaborare all’elaborazione del piano. Mutuando lo stesso profilo del tavolo nazionale, il partenariato è formato da Cooperative, associazioni datoriali più rappresentative e mondo del terzo settore. 

“Con l’istituzione di un organismo territoriale in grado di consentire la collaborazione e l’azione coordinata fra i diversi attori – ha concluso Cifarelli – si darà maggiore impulso ai numerosi interventi a favore delle fasce sociali più deboli già messi in campo dalla nostra regione. Uno su tutti il reddito minimo di inserimento che la Regione Basilicata, unica nel Mezzogiorno d’Italia, ha adottato con celerità. Si tratta di una misura innovativa che si sta evolvendo, rendendo più efficaci le nostre politiche di contrasto alla povertà”. 

Il tavolo tornerà a riunirsi il prossimo 7 giugno per concordare il piano regionale da approvare in Giunta entro l’11 giugno.