Nuovo Avviso di Selezione per le Progressioni Economiche Orizzontali all’interno delle categorie ai sensi dell’art. 16 CCNL 2018 riservato al personale dell’Agenzia ARLAB – Anno 2018

AVVISO DI SELEZIONE

per le progressioni economiche orizzontali all’interno delle categorie ai sensi dell’art. 16 CCNL 2018 (già art. 5 del CCNL 31 marzo 1999, come integrato dall’art. 9 del CCNL 11 aprile 2008) riservato al personale dell’Agenzia Regionale ARLAB – Anno 2018

Avviso di selezione

Schema di domanda

ARLAB: “PROGRESSO E SVILUPPO ECONOMICO. IL FUTURO CHE SI PREPARA AI GIOVANI

L’Agenzia Regionale del Lavoro Basilicata (ARLAB) ha promosso un incontro operativo, oggi 11 marzo 2019 nella città di Matera tra le Direzioni Generali delle Agenzie del Lavoro delle Regioni Piemonte, Veneto, Puglia, Sardegna e della Provincia Autonoma di Trento, al fine di integrare e valorizzare progetti di sviluppo territoriale a livello locale e sub-regionale rafforzando il ruolo delle Autorità e Organismi territoriali pubblici, rilanciando le mission delle Agenzie Regionali del Lavoro, in una fase delicata e importante per le Politiche Attive del Lavoro.

Il nuovo sistema integrato delle Politiche dell’Istruzione e del Lavoro impone complesse modifiche organizzative a livello nazionale e regionale, funzionali a nuovi modelli di gestione e governance.

L’adozione di comuni e condivisi modelli e strumenti, richiede la messa a punto di un coordinamento  tra le Agenzie delle diverse Regioni. Ci sono già alcune attività comuni che saranno messe in campo da parte del coordinamento, pertanto l’incontro serve a creare momenti di cooperazione tra le diverse Agenzie rispetto a tematiche quali:

  • la promozione e gestione dei tirocini formativi;
  • la cooperazione e messa a punto di metodologie di sviluppo degli Osservatori del Mercato del Lavoro;
  • la partecipazione comune a progetti e programmi comunitari;
  • l’attivazione dei progetti interregionali specifici in materia di sistemi di certificazione delle competenze;
  • il trasferimento di modelli di orientamento e inserimento occupazionale;
  • lo scambio di Buone Pratiche in materia di attuazione del sistema integrato SPI.

 

Le Agenzie inoltre parteciperanno il giorno 12 marzo 2019 al Seminario di Studi organizzato dalla Presidenza Sezione Regionale di Controllo con il supporto della Direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale e della stessa Agenzia ARLAB Basilicata, sul tema “Progresso e Sviluppo Economico. Il futuro che si prepara ai giovani”, una riflessione con il Sistema Scolastico, le Organizzazioni Datoriali e dei Lavoratori, con Esperti del settore e Agenzie Regionali del Lavoro, un confronto sui nuovi  scenari e per le mutazioni del lavoro e delle professioni, dando massima attenzione ai nostri Giovani.   

E’ online il sito sul REDDITO DI CITTADINANZA del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

E’ online il sito internet del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali dedicato al Reddito di cittadinanza. 

Si tratta di un portale informativo che fino al 6 marzo ha il solo scopo di chiarire i requisiti necessari per avere il reddito, i documenti e la prassi da seguire per ottenere Isee e Spid.

Nel portale ci sono tutte le informazioni sul reddito, sui requisiti necessari e come fare per ottenerlo.

Dal 6 marzo sarà possibile richiederlo.

 Per saperne di più

Il sito www.redditodicittadinanza.gov.it

 Le FAQ dell’URP del Ministero sul reddito di cittadinanza

 


 

AVVISO PUBBLICO – Manifestazione d’interesse per la costituzione di un elenco aperto di soggetti ospitanti per attività di tirocinio – Progetto Vale la pena lavorare – Road2PrisonFarm

L’Agenzia Regionale per il Lavoro e l’Apprendimento Basilicata, in qualità di soggetto promotore e attuatore del progetto “Vale la pena lavorare – Road2PrisonFarm” indice il seguente avviso per la costituzione di un elenco aperto di soggetti ospitanti per attività di tirocinio.

Avviso Pubblico

Manifestazione di interesse

L’AGENZIA REGIONALE ARLAB COORDINATRICE DEL PROGETTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA “MEDICI” (POTENZIAMENTO DELLE AZIONI DI INCLUSIONE SOCIALE)

Si avvia ufficialmente oggi “Medici”, il progetto della Commissione Europea per la mappatura dei migliori interventi che, nei 28 Paesi dell’Unione, si sono sviluppati per favorire l’inclusione sociale e l’avviamento al lavoro.

Il progetto, della durata di due anni, è ufficialmente coordinato dall’Agenzia Regionale ARLAB – Lavoro e Apprendimento Basilicata, che sarà il referente unico presso la Commissione Europea, in virtù dei suoi interventi già avviati in questo campo e per la rete di partenariati che ha saputo costruire nel tempo.

Compito di ARLAB sarà quello di coordinare e dirigere il lavoro degli altri sei partner dell’iniziativa (prevalentemente istituti di ricerca e università), provenienti da Italia, Spagna, Inghilterra, Grecia e Portogallo.

Attraverso “Medici” si metterà a disposizione dei cittadini, degli Enti Pubblici e delle Associazioni del terzo settore una banca dati digitale, in cui sono raccolte tutte le informazioni relative ai progetti che meglio hanno saputo utilizzare Internet e le nuove tecnologie per combattere la disoccupazione e aumentare la coesione sociale. In questo modo, si selezioneranno le idee migliori, che potranno essere facilmente utilizzate per l’avvio di progetti futuri, e si metteranno in contatto tra di loro tutti coloro che, a livello locale, regionale o nazionale già si impegnano sui temi del lavoro e dell’inclusione, che potranno attingere a questo materiale per sviluppare insieme nuove e sempre più efficaci progettualità.

La Commissione Europea, dal canto suo, attraverso Medici avrà un quadro completo degli interventi che, negli ultimi, si sono svolti a favore delle politiche del lavoro, corredato di indicatori oggettivi per valutarne la portata e i risultati: in questo modo, potrà programmare meglio gli interventi futuri, evitando duplicazioni o sprechi.

In qualità di coordinatrice ufficiale, l’Agenzia Regionale ARLAB, tramite il suo Direttore Antonio Fiore, ha per questo partecipato ad una missione istituzionale di due giorni a Bruxelles, che si è conclusa ieri. Durante la missione, ARLAB ha incontrato ufficialmente tutti i partner di “Medici”, definendo con loro un piano generale di lavoro che hai poi presentato alle Istituzioni Europee.

«Il ruolo di capofila del progetto che la Commissione Europea ha affidato ad ARLAB è un riconoscimento del lavoro che, in questi anni, l’Agenzia Regionale ha svolto per i cittadini della Basilicata, ponendo al centro dell’attenzione i temi del lavoro e tessendo con pazienza una rete di contatti con le altre Agenzie Regionali per lo scambio di buone pratiche. E’ un lavoro che investe l’Agenzia di grandi responsabilità, ma per noi è un ulteriore stimolo ad andare avanti e a costruire servizi sempre più vicini ai cittadini lucani».

Per quest’iniziativa, prima nel suo genere, la Commissione ha stanziato 745.133 euro, che coprono anche le spese relative all’organizzazione di incontri con i cittadini e il Terzo Settore che verranno organizzati, nel corso dei due anni di lavori, in tutti i Paesi partner. Il primo appuntamento è fissato a Madrid per la fine di giugno del 2019; Matera, invece, ospiterà l’incontro di giugno 2020: si tratterà della più completa manifestazione sul tema, prima della cerimonia ufficiale di chiusura di “Medici” prevista a Bruxelles per la fine del 2020.

 

AVVISO PUBBLICO: Servizi Tecnici (Travel and Accomodation) – Fornitura – Operatori Economici – Elenco – Formazione – Manifestazione di Interesse –

AVVISO PUBBLICO

per la ricezione di manifestazione di interesse da parte di operatori economici per la formazione di un elenco di operatori economici per l’affidamento diretto, ai sensi e per gli effetti del comma 2, lett. a), dell’art. 36 del D.Lgs. N. 50-2016 e succ., della fornitura di servizi tecnici (travel and accomodation) per la partecipazione in regime di missione, nell’ambito di progetti di cooperazione regionale, nazionale ed europea di cui questa Agenzia Regionale ARLAB è a qualsiasi titolo partner, alle rispettive attività o meeting o incontri tecnici o riunioni di gruppi di lavoro o di comitati/commissioni nonchè per l’espletamento delle ordinarie attività in regime di missione da parte di delegazioni formate per conto di questa Agenzia.

Avviso Pubblico

Capitolato Tecnico

Domanda di partecipazione – (formato doc)

Dichiarazione di accettazione delle condizioni Giuridico/Economiche – (formato doc)

Scrittura privata non autenticata – (formato doc)

LAB: Progetto Alternanza Scuola Lavoro con il Liceo P.P. Pasolini

L’Agenzia Regionale LAB e il Liceo Scientifico Pier Paolo Pasolini di Potenza, hanno stipulato una convenzione in base alla quale l’Agenzia ospiterà alcuni studenti per il progetto di Alternanza Scuola-lavoro presso la struttura dello Sportello Integrato Polivalente  di Laurenzana che eroga servizi per l’impiego.

La convenzione prevede un percorso formativo progettato, elaborato e verificato congiuntamente da un tutor appartenente all’Istituzione scolastica e da un altro dell’Agenzia Lab.

Il percorso, organizzato sia in ore di formazione che ore di attività pratica, vedrà il coinvolgimento degli studenti nel lavoro d’ufficio, imparando a gestire autonomamente le mansioni più significative in materia di ricerca del lavoro(accoglienza, colloqui di primo orientamento, utilizzo della rete Internet con particolare riferimento ai siti web dedicati alla domanda/offerta di lavoro).

Con la firma della convenzione si vuole cogliere l’opportunità di questo nuovo strumento previsto dal MIUR per le classi degli Istituti Superiore, affinchè gli studenti possano entrare in contatto con realtà lavorative esistenti favorendo in particolare la conoscenza ed il funzionamento delle Pubbliche Amministrazioni.

 

 

 

Antonio Fiore

Direttore Generale LAB

LAB: Proposta Piano di rafforzamento CPI in Basilicata

SCARICA la Proposta Piano di Rafforzamento Centri per l’Impiego in Basilicata


Una proposta di “PIANO DI RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI PER L’IMPIEGO E DELLE MISURE DI POLITICA ATTIVA DELLA REGIONE BASILICATA” elaborata dall’Agenzia Regionale per il Lavoro LAB.

Tale atto di indirizzo in materia di Politiche Attive del lavoro, condiviso con le Istituzioni e richiesto dalle organizzazioni sindacali, datoriali e dei lavoratori, è conforme alle linee guida nazionali discusse in sede di Conferenza Unificata Stato-Regioni e con il  Ministero del Lavoro. Le iniziative previste all’interno del Piano, sono  finalizzate al rilancio dei Centri per l’Impiego riconosciuti come “infrastrutture primarie del mercato del lavoro”.

Il processo di riorganizzazione  è chiamato a superare i differenti sistemi organizzativi e di programmazione delle attività, esito della passata organizzazione provinciale dei servizi Pubblici per il Lavoro, al fine di favorire l’integrazione tra i diversi attori del Mercato del Lavoro anche in relazione all’impegno aggiuntivo che sarà richiesto ai Servizi per l’Impiego con l’introduzione del Reddito di Cittadinanza.

Al fine di integrare i modelli di gestione ed erogazione delle politiche attive del lavoro e uniformare gli strumenti sull’intero territorio regionale, il processo di riorganizzazione investe direttamente la mission dell’Agenzia che, in qualità di componente tecnico del sistema regionale per l’attuazione delle politiche di orientamento, istruzione, formazione e lavoro – potrà utilizzare le proprie risorse umane direttamente nelle aree e nei servizi per l’impiego: l’orientamento di base e specialistico, il tutoraggio, l’inclusione sociale, la formazione e l’incrocio della domanda/Offerta di lavoro in Basilicata.

Il fattore tempo rappresenta un elemento fondamentale, occorre individuare modalità fluide per l’inserimento del personale nei Centri, assicurando nei territori un valido supporto professionale, anche avvalendosi della Funzione Pubblica, con l’esigenza di procedure innovative e di una profonda modernizzazione tecnologica delle strutture.

L’obiettivo è il costante miglioramento dei servizi, rivolti alla popolazione ed alle imprese del territorio, che passa attraverso la definizione di fasi propedeutiche,  come il rafforzamento ed il potenziamento degli organici, delle competenze e dei ruoli professionali degli operatori, l’implementazione di sistemi informativi e assicurando l’erogazione di servizi omogenei e coordinati su tutto il territorio.

Un passaggio fondamentale nelle Politiche Attive del Lavoro per la Regione Basilicata che celermente ha dato avvio al processo previsto.